Commenti

Nessun commento
Commenta per primo
Torna alla lista

Torbole - Lago di Garda

Torbole Nago-torbole TN


Torbole

La cittadina di Torbole era una comunità semplice e tradizionale di pescatori fino alla nascita del turismo. Scoperta con meraviglia dai primi viaggiatori transalpini e appassionatamente descritta da grandi autori come Goethe, oggi Torbole si distingue dagli altri paesi del Lago di Garda per i suoi venti, che attirano gli amanti del windsurf e dei suoi monti, con un panorama in esecuzione e rhiama molti appassionati di sport, appassionati di mountain-bike soprattutto.

Troviamo tracce del modo di vivere dei pescatori che hanno sempre vissuto la città di Torbole nelle opere di Goethe e di altri grandi scrittori e pittori capaci di apprezzare il fascino del Lago di Garda. La città di Torbole è diventata famosa negli anni '80 per i tre venti che costantemente soffiano sulle spiagge e prova i più coraggiosi surfisti: l'Ora, il Vent e il Peler.

Per alcuni anni, tuttavia, Torbole è diventato il luogo ideale per i motociclisti di montagna per mettere alla prova su difficili salite e discesa mozzafiato da circa 2000 metri sul Monte Baldo fino al Lago di Garda a 67 metri.

La posizione di Torbole è perfetta per escursioni sia in direzione del lago che verso le montagne a nord e, a causa della sua vicinanza ai principali punti di interesse, ha attirato molta attenzione. I percorsi ciclabili di Torbole che si collegano alle città limitrofe sono costantemente in crescita, unendo centinaia di chilometri in percorsi ciclabili, rendendo particolarmente vantaggiosa la posizione centrale del paese.

Coloro che visitano questa zona, dopo aver visitato i piccoli centri di Torbole, Nago e la costa del Lago, non possono non perdere una visita le "Marmitte dei Giganti", cavità spettacolari scavate nella roccia dallo scioglimenti dei ghiacciai; gli stessi che formavano il Lago di Garda.

Da qui si può seguire la strada romana di Santa Lucia al vicino parco Ulivi, all'oliveto di Goethe, ai resti del castello Penede (distrutto dalle truppe francesi di Vendome nel 1703) e alla chiesa di Sant'Andrea a Torbole. Anche quelli in forma si sentiranno sfidati dal sentiero che collega il parco ricreativo Busatte con la vicina città di Tempesta.

Questa zona è conosciuta per avere venti freddi che sono freschissimi in estate. Il percorso che porta da Torbole al picco del Monte Baldo è stato conosciuto come "Hortus Italiae" sin dagli anni 1500, caratterizzato dalle sue specie botaniche uniche e dalla grande varietà floreale. La vista migliore della città è al "Belvedere" e dal punto di vista vicino al "Marmitte dei Giganti" dove, in giornate limpide, si può vedere tutto il lago fino a Manerba.

I viaggiatori continuano ad essere stupiti dall'esclusiva catena montuosa del Lago di Garda, tra le Alpi e la Valle del Po, e può ammirarla dalle montagne più suggestive delle Alpi, tra cui il Monte Baldo, nonché dai traghetti / imbarcazioni che attraversano il Acque circostanti.