Commenti

Nessun commento
Commenta per primo
Torna alla lista

Salo'

Salò Salò BS


Salò

Guidando a nord sulla SS572 raggiungiamo la Gardesana Occidentale - SS45bis e la frequentata località di Salò. Chiuso alla fine dell'entrata, questa città era il centro della riva occidentale nel XVI secolo, testimonianza di questo si può trovare nel livello architettonico del centro.

Il Duomo, in stile tardo gotico (XV) con un ricco portale rinascimentale, contiene tre navate decorate con opere di Romanino e di altri pittori del XVI secolo.

La moderna Salò si trova sul lago Zanardelli, aperto nel 1906, dopo la ricostruzione di edifici distrutti durante il terremoto del 1901.

Lungo questa striscia di costa sorge il palazzo del XVI secolo Magnifica Patria, punto di incontro delle comunità della Riviera Brescia e parte della Val Sabbia, di cui Salò era sede del consiglio.

All'interno del palazzo si trova la biblioteca Ateneo (1560) e il museo Nastro Azzurro, con la raccolta di documenti storici e reliquie del Risorgimento alla Seconda Guerra Mondiale.

Durante quest'ultimo periodo, dalla metà del 1943 all'aprile del 1945, Salò fu anche la sede della Repubblica Sociale Italiana, lo stato di Mussolini e del suo partito fascista. Continuando a Nord, lungo la riva, c'è Palazzo Martinengo.

Questo palazzo stile manierista fu costruito a metà del XVI secolo dal marchese Sforza Pallavicino, generale di Venezia.