Commenti

Nessun commento
Commenta per primo
Torna alla lista

Porto Vecchio di Desenzano del Garda

Via Porto Vecchio Desenzano del Garda Desenzano del Garda


Vecchio Porto

La Repubblica di Venezia si stabilì permanentemente nella regione del Garda e nei territori di Brescia e Bergamo dopo la pace di Lodi nel 1454. Durante questo periodo il porto di Desenzano fu completamente ristrutturato.

Tuttavia l'estremità esterna, fino al faro con la sua lanterna, risale al XIX secolo. Prima del diciannovesimo secolo il piccolo porto (oggi noto come Porto Vecchio) era protetto da una grande banchina e da alcune rocce che frenavano la forza delle acque quando il lago era tempestoso, anche le imbarcazioni potevano essere ancorate alla banchina di fronte al porto.

Il traffico delle merci nel diciannovesimo secolo era degno di nota, le merci  partitvano da Desenzano o arrivavano da altre città sul lago, sia su piccole imbarcazioni che su imbarcazioni più grandi trainate da piccoli rimorchiatori. Una piccola linea tramviaria da una piccola piazza, che ora ospita i giardini all'inizio della passeggiata sul lago "C. Battisti ", e collegava Desenzano a Castiglione e Mantova.

Il ponte in stile veneziano che attraversa l'ingresso al piccolo porto è stato costruito in questo secolo, negli anni Trenta. Il grande bacino umido a sud è anch'esso stato costruito negli anni Trenta. Oggi gli "vaporetti" del diciannovesimo secolo, con la loro bella forma snella, sono scomparsi, per essere sostituiti da motoscafi e da aliscafi estremamente veloci.